Speranze senza iperbole: Storia delle cellule staminali dalla scoperta alla terapia

Le cellule staminali si trovano in tutto il nostro corpo. Sono la chiave del modo in cui cresciamo e guariamo. In laboratorio, gli scienziati stanno provando a scoprirne i segreti e a sfruttarle per curare le malattie. Questa storia segue il viaggio scientifico dal banco di laboratorio al letto d'ospedale.

Questo fumetto è disponibile in undici lingue: 

inglese, francese, tedesco, italiano, polacco e spagnolo (Seleziona la lingua en alto)

arabocatalanocecoolandese, e greco


Altri formati

Informazioni sul progetto

La storia a fumetti Speranze senza iperbole è nata dal desidero di OptiStem, un grande consorzio europeo di ricercatori nel campo delle cellule staminali, di andare oltre la semplice spiegazione della biologia delle cellule staminali.  Quello che questi ricercatori hanno voluto fare è mostrare il percorso che è stato necessario seguire per spingere la ricerca sulle cellule staminali dal laboratorio agli studi clinici e infine alla terapia.

Speranze senza iperbole - IT40.35 MB

Ringraziamenti

Scritto da Ken Macleod, in collaborazione con Jamie Hall, Edward Ross e Cathy Southworth.

Illustrato da Edward Ross.

Tradotto in italiano de Applied Language Solutions, Monica Giannotta e Giulio Cossu.

 

Optistem Logo

Informazioni su OptiStem

OptiStem è un progetto di ricerca pan-Europeo sulle cellule staminali finanziato dalla Comunità Europea all’interno del programma FP7. Compreso ricercatori, aziende e specialisti appartenenti a 18 organizzazioni distribuite in 6 paesi europei.  Durante i cinque anni di realizzazione del progetto OptiStem i ricercatori hanno condotto quattro differenti studi clinici riguardanti la distrofia muscolare, gravi patologie a livello della cornea (negli occhi) e danni alla mucosa orale (all’interno della bocca). OptiStem ha collaborato con EuroStemCell per diffondere informazioni al pubblico relative alla loro ricerca.